Laura Travaini
Ora, non ricordo più bene chi ha detto che è dalla cucina che si vede la civiltà di un popolo, ad ogni buon conto in quella del ‘Lupi e Lepri’ risiedeva senz’ombra di dubbio il motore di una comunità evoluta. I piatti tenevano conto dei suoni, se era nottata di concerto, e soprattutto dell’ordinante se, a dispetto di una sua più o meno visibile alterazione d’umore di qualsiasi genere, s’ostinava a richiedere cibi «montanti» invece che «contrastanti». In quei frangenti poteva capitarti di assistere alla caduta massi della cuoca che, quasi scardinando la porta del suo reame, calava in sala puntando dritto su di te, brandendo il foglietto dell’ordinazione come se fosse la prova schiacciante della tua idiozia.

LUCA RAGAGNIN, Un amore supremo, Instar

 

darwin pastorin.jpg
Non molto tempo fa, pranzavo con mia madre. Stavamo parlando del più e del meno, quando – chissà perché – le chiesi di Gilmar (che è diventato il nome del suo gatto, almeno questo).
«Mamma, quante volte Gilmar è venuto a casa nostra? Sai, mi sembra di ricordarlo, ma dopo tanti anni...».
Mia madre, dopo avermi chiesto per l'ennesima volta se volevo un po' di verdura, cancellò – con poche parole – un pezzo della mia infanzia.
«Gilmar non è mai venuto da noi. E io non l'ho mai incontrato. Con tua cugina Nina si vedevano a Rio de Janeiro».

DARWIN PASTORIN, I portieri del sogno, Einaudi

 

pier bussetti.jpg
Figlio di commercianti, sono cresciuto nel negozio di alimentari dei miei genitori ad Arè di Caluso, nel Basso Canavese. Gli studi presso un Istitito Alberghiero hanno acceso subito una grande passione, tanto da farmi comprendere che la cucina sarebbe stata il mio futuro. Nel 1997 ho aperto, con la mia socia storica, Rosanna Basso, il Ristorante Locanda Mongreno a Torino. Dopo dodici anni, il ristorante ha chiuso i battenti per trasferirsi presso il Castello di Govone, sontuosa Residenza Reale dei Savoia, dal 1997 Patrimonio dell'umanità e protetta dall'UNESCO.
Il nuovo ristorante il cui nome è "Ristorante Pier Bussetti al Castello di Govone” è situato nelle ex scuderie reali.
Oltre a chef di cucina e consulente in materia di ristorazione, sono anche docente presso un Istituto Professionale Alberghiero di Stato e presso lo IAAD (Istituto di Arte Applicata e Design) di Torino, dove ho la cattedra del Corso “Food & Design”.

PIER BUSSETTI, Ristorante Pier Bussetti al Castello di Govone, Govone

 


Pagina 8 di 11

Copyright © Scrittori e Sapori | Informativa sulla privacy | E-mail: laura.travaini@lauratravaini.it